Storie dei campi di Belayim, di Renzo Mazzei

L’Egitto è stata la prima grande avventura estera dell’ENI, che iniziò nel 1954 acquistando la partecipazione nella società IEOC, nella quale era presente il governo del Cairo (l’ENI assunse poi il controllo completo della IEOC nel 1961). Tale quota fu acquistata dalla allora Agip Mineraria in seguito a una dismissione da parte della belga Petrofina, che considerava l’Egitto poco interessante dal punto di vista petrolifero.

Enrico Mattei credette invece nel paese e l’Agip registrò prima, nel 1955-56, la scoperta dei due piccoli giacimenti ad olio di Feiran e Abu Rudeis-Sidri, poi, nel 1957 di Belayim Land ed infine, nel 1961, del grande Belayim marine nel Golfo di Suez. Inoltre, nel 1966-67, fu registrata la scoperta del giacimento a gas e condensato di Abu Madi nel delta del Nilo.

Storia dei campi di Belayim

Lascia un commento

Inserisci qui sotto il tuo commento