Necrologio di Giovanni Paccaloni, Presidente Apve

Il 28 maggio 2020 è mancato il Presidente di APVE, Giovanni Paccaloni.

Marchigiano, entrato in AGIP MINERARIA (Gruppo ENI) nel 1971, ha svolto tutta la sua carriera professionale nell’ambito delle attività di perforazione fino a ricoprire ruoli manageriali di primissimo piano.

E’ stato un manager di spessore internazionale tanto che, fino a qualche mese fa, ricopriva importanti ruoli di consulenza nell’ambito del mondo petrolifero.

Si è spento all’età di 75 anni presso il Policlinico di San Donato Milanese dove era ricoverato dall’inizio di maggio.

Lo sapevamo da qualche giorno degente in ospedale, ma certamente non immaginavamo una così repentina conclusione della sua vicenda umana.

E’ stata una notizia che ci ha gettato nella costernazione e ci ha lasciato a corto di parole.

Crediamo di interpretare anche il pensiero di molti Soci, di cui era, oltre che collega, anche amico, nel ricordarlo come una persona nella quale la qualità umana si associava splendidamente con il notevole spessore professionale, accoppiata anche ad un dichiarato, ed a lui ampiamente riconosciuto, apprezzamento delle cose buone della vita.

Le sue iniziative per la visibilità della nostra Associazione, per la collaborazione con Eni e per il bene degli associati resteranno una grande testimonianza della sua operosità, positività e disponibilità.

Di sicuro sentiremo la mancanza di una persona così attiva e coinvolgente, soprattutto piena di passione, di entusiasmo, capace di trasmetterlo anche agli altri e soprattutto ai giovani che spronava sempre verso una crescita professionale ricca di nuove esperienze.

Siamo certi che ci mancherà molto ed occuperà a lungo un posto nei nostri cuori e nei nostri pensieri.

Necrologio di Giovanni Paccaloni, Presidente Apve

Lascia un commento

Inserisci qui sotto il tuo commento