La prima explorationist donna nelle operazioni offshore dell’AGIP. Di L. Lovison

Piattaforma Adriatico per articolo La prima Explorationist donna nelle operazioni offshore Agip.                 Lucia Lovison, geologa patavina che ha lavorato nelle Unità dell’Esplorazione Italia e della Protezione ambientale (GEDA) negli anni ’70 e ’80. per poi trasferirsi negli Stati Uniti dove attualmente risiede, ricorda le sue esperienze di Explorationist in un periodo in cui la Geofisica era ancora il regno dei Maschi. A volte il racconto di Lucia è fortemente femminista, ma tra tanti ricordi di Explorationist uomini presenti sul sito Apve quello scritto da una donna offre una visione diversa ed interessante, anche se qualcuno non la condividerà pienamente. E’ una buona occasione per inviarLe dei commenti attraverso il sito Apve.

The english version of the article follows:

the-fist-woman-explorationist-in-agips-offshore-operations

One Response di approvazione.

  1. lucia ha detto:

    bellissimo articolo Lucia e, nonostante la presentazione che sottolinea, con una punta di sarcasmo, che il tuo racconto è “fortemente femminista” e che, probabilmente non potrebbe piacere a tutti, trovo, invece, che non si intravvedano rivendicazioni femministe, ma solo un’oggettiva rappresentazione della realtà universitaria di Padova (e non solo) degli anni ’70, e del mondo del lavoro di allora che vedeva le donne destinate esclusivamente all’attività di cura. Quando si invadeva il mondo lavorativo a prevalente presenza maschile, si veniva accolte, quando andava bene, da un sorrisino di sufficienza. Lo spazio, in questi ambiti ce lo siamo guadagnato a forza di preparazione e di sacrificio, cosa che non era richiesta ai colleghi maschi. adesso, per fortuna, le cose sono un po’ cambiate e, quindi, queste annotazioni di “storia recente” sembrano rivendicazioni femministe. Non lo sono, ma per fortuna ci sono state donne come Lucia Lovison! credo sia arrivato il momento che anche gli uomini aiutino le donne nell’affermazione REALE della parità di genere, per il bene della società in cui viviamo.

Lascia un commento

Inserisci qui sotto il tuo commento