Nell’ultimo numero del 2021, chiuso a metà novembre, dopo il saluto del Presidente Mario Rencricca incentrato sulle condizioni legate alla pandemia e sul rinnovo degli Organi Istituzionale del 2022, troviamo l’interessante editoriale di Santucci sul Cop 26 di Glasgow, il verbale del CD tenuto in videoconferenza il 26 ottobre, il comunicato stampa circa la visita del Presidente Mattarella in Algeria e importanti articoli giornalistici riguardanti Eni. Le pagine centrali sono […]

» continua

Nel terzo numero del 2021, chiuso a metà settembre, il saluto del Presidente Mario Rencricca è incentrato sulla riapertura delle Sedi Apve, secondo le regole concordate con i competenti uffici Eni, che consentono una prudente ripresa delle attività. Seguono due articoli di notevole interesse quali l’editoriale del Coordinatore Apve Notizie Amedeo Santucci e il comunicato stampa Eni sulla fusione a confinamento magnetico. Ampio spazio è poi dedicato alle attività delle […]

» continua

Il Socio Romualdo Minguzzi (Mingo), (Agip Geof) da la sua opinione su ciò che si vedeva a fianco dei giornalisti che presentavano i Telegiornali serali di Rai. Un fenomeno curioso

» continua

Nel secondo numero del 2021, chiuso a metà giugno, dopo l’editoriale del Presidente Mario Rencricca e le   consuete   pagine   dedicate   alle   attività Istituzionali ampio spazio viene dedicato alla solidarietà in questo momento pandemico irto di difficoltà anche economiche ed alle iniziative intraprese, su indicazione del CD, sia dalle Direzioni di Roma e San Donato Milanese sia dalle varie Sezioni per un aiuto concreto ai più bisognosi. Come sempre ampio spazio […]

» continua

Nel primo numero del 2021, chiuso al 20 febbraio, l’editoriale del Presidente Mario Rencricca è incentrato sul perdurare della pandemia e sulle gravi difficoltà che sta creando anche alla nostra Associazione, che vive soprattutto di incontri reali e di socializzazione e oltretutto dovrebbe rinnovare gli Organi Statutari; per consentire di rimanere virtualmente in contatto è stata decisa l’acquisizione di una piattaforma adatta allo scopo. Dopo una ampia sintesi sul Consiglio […]

» continua

Nel terzo numero del 2020, chiuso a metà settembre e compilato ancora in forma ridotta causa il perdurare della pandemia, l’editoriale/saluto del Presidente Mario Rencricca èincentrato sul difficile periodo che stiamo attraversando. A seguire le interessanti interviste: con: l’AD Claudio Descalzi sulle strategie di Eni e la sua trasformazione accelerata dalla pandemia; e con: Claudio Granata (Eni Human Capital & Procurement coordination Director) sui cambiamenti e le ricadute introdotti dallo […]

» continua

Il 17 giugno 2020, il Consiglio Direttivo Apve, ha nominato Mario Rencricca Presidente, Luigi Carmignola Vice Presidente, cooptato come Consigliere Francesco Chiarappa, primo dei non eletti, fino alla scadenza triennale degli organi statutari, prevista per giugno 2021. Verbale Consiglio Direttivo del 17.06.2020

» continua

Il 28 maggio 2020 è mancato il Presidente di APVE, Giovanni Paccaloni. Marchigiano, entrato in AGIP MINERARIA (Gruppo ENI) nel 1971, ha svolto tutta la sua carriera professionale nell’ambito delle attività di perforazione fino a ricoprire ruoli manageriali di primissimo piano. E’ stato un manager di spessore internazionale tanto che, fino a qualche mese fa, ricopriva importanti ruoli di consulenza nell’ambito del mondo petrolifero. Si è spento all’età di 75 […]

» continua

Agli inizi del 1800 le città europee non disponevano di sistemi per illuminazione pubblica, nelle abitazioni si usufruiva prevalentemente candele e lampade ad olio. Avventurarsi per la città di notte era piuttosto pericoloso, si utilizzavano carrozze pubbliche o private, ci si faceva accompagnare da parenti o domestici o guardie del corpo, si poteva avvalersi della collaborazione di ”portatori” di lanterne” per illuminare il cammino. Verso la fine degli anni “trenta” […]

» continua

Anche quest’anno per la ricorrenza di Santa Barbara, anticipata a domenica 1 dicembre 2019, ci siamo ritrovati a Caviaga per commemorare i nostri colleghi defunti con una Santa Messa e poi davanti alla targa commemorativa, posta sulla facciata della Chiesa e incorniciata di alloro. Hanno partecipato pionieri del posto ed alcuni provenienti da San Donato Milanese (purtroppo ogni anno il gruppo si assottiglia nonostante il pullman messo a disposizione da […]

» continua