Alla metà degli anni Cinquanta, Enrico Mattei decide di costruire un villaggio turistico sulle Dolomiti riservato ai collaboratori del gruppo Eni ed alle loro famiglie. Il progetto viene affidato all’architetto Edoardo Gellner , che sceglie l’ubicazione del sito a Borca , in una zona ai piedi del monte Antelao. Nel 1955 iniziano i lavori e, grazie alla piena complicità tra Mattei e Gellner, si costruiscono una colonia per 600 […]

» continua

      Daniele Ravagnani, classe 1949, geologo, dipendente ENI (Agip  AMI, Agip Nucleare, Simur) dal 1974 al 1985 dove ha sempre lavorato nell’esplorazione geomineraria uranifera, ambito nel quale ha ideato e diretto la prospezione radiometrica aerea dell’arco alpino, prima e unica esperienza del genere in Europa, tra il 1976 e il 1977. Responsabile dell’Ufficio Geologico della Miniera di Novazza, è autore del documentario “Il progetto Valvenova” (Centro Stampa ENI, 1982) che […]

» continua

    The District of Ravenna in the world of hydrocarbons. APVA 1999     For Eni Ravenna is not only an important oil province, but also a school where many Agip technicians have developed professional skills in offshore oil exploration and production, consolidating the successes obtained in the search for hydrocarbons in the Po Valley. starting in the forties. The gas discoveries in the Adriatic have then made Ravenna the capital of Italian […]

» continua

      Agip seismic and gravimetric groups from 1930 to 1971    The article is an organic collection of memories of former Eni employees who worked in the field of geophysics and was created by the Eni Pioneers and Veterans Association (APVE), with the aim of keeping alive the memory of the past events of the Eni Group, so that these events are not lost in the mists of time. […]

» continua

      La presentazione riguarda l’insediamento agro zootecnico realizzato in Egitto ai confini col il Sudan. Angelo Zuffetti, dirigente Agip, racconta come il progetto, in origine proposto dall’Agip Nucleare, in fase di scioglimento, venne portato avanti dall’Agip in collaborazione della Garpad e la partecipazione di Italsolar, Aeritalia e SES. Tra il tra il 1985 e il 1989 venne realizzata nel deserto occidentale Egiziano, a 400 km dal più vicino abitato, l’oasi […]

» continua

  Memories of Arnaldo Mengoli (AIPA and AGIP). By  P. Mengoli     Arnaldo Mengoli began working in the oil sector in 1932 in Albania with the FFSS, in the village of Kuciova on the river Devoli, from which the village built by Aipa for its staff took its name. In 1941, by decree of the Mussolini Government, the AIPA was transfered from the FFSS to the AGIP, for which Arnaldo became […]

» continua

      La mia carriera all’Agip è incominciata così: 13 giugno 1957, ricevo una lettera dall’AGIP Mineraria, firmata dal Presidente Enrico Mattei, di concessione di una borsa di studio ad Aristide Franchino per un periodo di addestramento presso la Direzione Generale, durata 4 + 4 mesi, Lire 60.000 nette mensili. La sede in Milano via Fratelli Gabba 1  negli uffici del Servizio I° Esplorazione, retto dall’ ing. Tiziano Rocco, alle dipendenze del […]

» continua

   In questo articolo Aristide Franchino, assunto all’ AGIP Mineraria nel 1957 al Servizio Estero, ricorda l’attività svolta dal 1987 al 1991 nella Direzione DINE come  responsabile per i Negoziati Minerari Estero. In questo amarcord Franchino descrive la cronaca giornaliera dell’iter negoziale di alcuni Contratti da lui seguiti e portati a termine: Malaysia, Argentina, Cina e USA. Nell’appendice Franchino ricorda importanti episodi di vita aziendale, la fondazione dell’APVA, le attività […]

» continua

    Eni from Enrico Mattei to Claudio Descalzi. By R. Macri   Roberto Macrì, who joined Eni in 1968, worked for 18 years in the holding company and then in two Group companies, Samim and Italgas. He currently writes about the Energy and Water for the Staffetta, in particular with reference to the events of the Eni Group. He kindly gave Apve permission to publish some interesting articles, published in the past […]

» continua

        Goodbye to the methane of Italy. By  F.F. Cazzini   The book is dedicated to students and to all those wishing to deepen the theme of natural hydrocarbons present in the Italian territory, helping the reader to answer simple questions: which: how many? where is it? as? why? when? The “Bel Paese” oil fields are little known even in the geological sciences, although some of them have been or […]

» continua